• Gio. Set 24th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Consigli per abbinare quadri e arredo

DiRedazione

Ago 30, 2020
quadri arredo

L’arredamento di una casa richiede attenzione ad ogni minimo particolare. È errore comune tendere a trascurare le pareti e ad appendere un po’ a casaccio i quadri. Questi ultimi invece andrebbero scelti con criterio, proprio come si fa per altri pezzi dell’arredo e per annessi accessori.

Che tipo di effetto desideri ottenere?

Nel momento in cui la tua attenzione comincia a focalizzarsi su quadri ed opere d’arte, la prima cosa che si pensa è il valore estetico che queste opere d’arte hanno. Per quanto giusto, non è certo questo l’elemento fondamentale ai fini della scelta. In un simile contesto, i quadri vanno considerati come complementi d’arredo,  e in quanto tali devono poter dare grinta all’ambiente,  spostandosi sposandosi bene con il resto dello stile.

A seconda del tipo di effetto che intendi ricostruire puoi optare per una tela piuttosto che per un’altra, valutando quanto bene si adatta al resto della stanza.

Sensazioni ed emozioni

I cultori di arte sanno che un quadro oltre ad attirare la vista deve pure conquistare il cuore. Tu che emozioni vuoi che trasmetta il dipinto che appenderlo al muro? Vuoi un quadro unico, o un insieme di tante raffigurazioni? Sono domande queste che necessitano di una risposta se vuoi creare la giusta atmosfera nella stanza di riferimento.

Non esistono ovviamente delle risposte univoche. Le combinazioni sono infinite, e tutto sta al tuo gusto personale decidere la strada migliore per te. L’unica cosa che devi ricordare è di non sfociare mai nell’eccesso. Altrimenti tra le varie emozioni la sola che susciterà sarà il cattivo gusto.

Ogni ambiente il suo quadro

Dopo  aver deciso emozioni, effetto e gusto personale che desideri porre in essere devi considerare quale stanza dovrà ospitare il quadro. Questo perché,  puoi non crederci, ma ogni ambiente ha il suo quadro perfetto da utilizzare. La considerazione poc’anzi espletata è importante in virtù del fatto che i, soggetto del quadro, la sua struttura e la sua consistenza sono fondamentali per sposarsi bene con la stanza di riferimento.

Ad esempio in un design tipicamente contemporaneo,  dovresti scegliere dei quadri moderni. Possono andare bene anche le stampe o le fotografie come valida alternativa. Viceversa, se casa tua si orienta più sul classico, il quadro ideale sarà una tela tradizionale, dai colori vintage e tipicamente vissuti. No dimenticare che a seconda del quadro e del design di casa cambiano anche le cornici, per un effetto ancora più ricercato ed importante.

Altri modi di decorare le pareti

Le pareti possono essere decorate anche con altri elementi non concernenti i classici quadri. Il riferimento va ad esempio alle foto, che, piccolo o grandi che siano, sono un valido strumento di personalizzazione della casa. In questo caso non si devono sposare con lo stile della tua abitazione,  in quanto la sola attenzione che dovrai fare è sulla scelta delle cornici più adatte. Non dimenticare infine gli stickers, le stampe, gli arazzi e i pannelli decorativi tridimensionali.  Stesso discorso per abbellire le pareti vale anche per orologi, mensole, ma anche per gli specchi, i porta-cd o gli appendiabiti. Non avrai che l’imbarazzo della scelta.