• Gio. Ott 29th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

L’automazione dei serramenti di casa

DiRedazione

Set 14, 2020
serratura

Nel 2020 la domotica si sta facendo largo spazio tra le tecnologie utilizzate in casa o in ufficio. Grazie anche agli assistenti vocali come Alexa o Chromecast è possibile “ordinare” all’intelligenza artificiale di aprire una porta, accendere una lampadina, alzare le tapparelle e così via. La comodità è sicuramente il vantaggio principale, dato che l’operatore non dovrà fare nessuno sforzo per aprire o abbassare, ad esempio, una serranda. Ovviamente l’automazione esiste già da tempo, basti pensare alle tapparelle elettriche utilizzate da molte persone che preferiscono non sforzarsi troppo nell’alzare o abbassare le tapparelle.

Ma non solo: infatti nei casi di avvolgibili più pesanti, come quelli blindati o in legno, è necessario installare l’impianto elettrico di automazione, visto che sarà poi impossibile muovere la tapparella senza sforzi. Inoltre questi impianti permettono di non usurare troppo l’avvolgibile, senza sforzare ad esempio il rullo o la corda, e quindi salvaguardano in qualche modo il serramento. Ma a chi rivolgersi per la motorizzazione delle tapparelle? Sono molti quelli che si affidano ad aziende serie, come un fabbro in provincia di Milano, una ditta che opera in Lombardia che automatizza tutti i tipi di serrande e avvolgibili. L’operazione di automatizzazione richiede molta esperienza e anche le conoscenze di un elettricista, dato che l’impianto non è solo meccanico.

I vantaggi di motorizzare le tapparelle

Tra i vantaggi principali della motorizzazione delle tapparelle troviamo quella di poter aprire e abbassare l’avvolgibile senza sforzi. Se per noi giovani questo non è un problema, potrebbe invece esserlo per bambini e anziani, specialmente se rimangono da soli in casa. Con un semplice click si attiva un meccanismo elettrico che fa ruotare il rullo nel cassettone e l’avvolgibile si alza o abbassa in pochi secondi, senza sforzare corda e ingranaggi e senza il nostro intervento manuale. Se la nostra casa è intelligente, allora possiamo collegare un assistente vocale all’impianto così da poterlo comandare con la nostra voce.

Gli svantaggi di un impianto elettrico per tapparelle

Essendo regolato da energia elettrica, il primo rischio potrebbe essere quello che, in caso di blackout, l’impianto non funzioni più. Alcuni di questi avvolgibili hanno dei sistemi di sicurezza che comunque permettono di intervenire manualmente se accade un guasto del genere. In ogni caso niente paura, perché ritornando la corrente elettrica nell’abitazione, le tapparelle riprenderanno a funzionare. Caso diverso è il guasto elettrico, come il corto circuito: in quel caso occorre chiamare un professionista, come un fabbro esperto, per risolvere il problema urgentemente. Il secondo svantaggio è forse il costo, dato che questi impianti costano anche migliaia di euro e che quindi non è una spesa facilmente sostenibile. Per fortuna i costi alti possono essere recuperati sul lungo periodo risparmiando un bel po’ con la manutenzione. Noi consigliamo di farvi fare dei preventivi da più ditte o professionisti, in modo tale da avere una comparazione dei prezzi chiara, richiedendo anche una sorta di garanzia qualora l’impianto non dovesse funzionare bene.