• Ven. Mag 24th, 2024

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Rinnovare l’ufficio, i migliori consigli da seguire

DiRedazione

Apr 17, 2024

La vostra azienda necessita di un bel restyling degli uffici? Non c’è solamente l’arredamento da valutare con la dovuta attenzione, ma è chiaro che ci sono tanti altri aspetti da prendere in considerazione, come ad esempio la dotazione tecnologica che verrà messa successivamente a disposizione di ogni dipendente.

L’opera di rinnovamento degli uffici non è certamente semplice: in effetti, è difficile pensare che sia scontato realizzare un ambiente di lavoro che sia in grado di combinare in maniera idilliaca comfort e produttività. In effetti, si può considerare una sorta di sfida per ogni azienda, a maggior ragione nello scenario post pandemia, in cui nuovi standard, sia di sicurezza che di modalità di espletamento delle mansioni lavorative, sono stati introdotti.

Acquistare nuovi device tecnologici? Meglio puntare sul noleggio

Rinnovare in ufficio, spesso e volentieri, vuol dire anche sostituire i vecchi dispositivi tecnologici in uso per fornire ai propri dipendenti degli strumenti più all’avanguardia e in grado di aumentare la produttività complessiva del lavoro svolto quotidianamente.

Ecco spiegato il motivo per cui sempre più aziende si stanno rivolgendo alla soluzione del noleggio a lungo termine di varie tecnologie, tra cui i dispositivi Apple. Quindi, conviene dare un’occhiata al noleggio mac sul sito noleggio-computer.it, in maniera tale da trovare la proposta più adatta alle proprie esigenze e preferenze. Il noleggio a lungo termine, ma anche quello a breve termine, rappresentano soluzioni estremamente vantaggiose anche per i privati. Pagare un canone di noleggio mensile conviene certamente di più rispetto ad acquistare tutti i vari dispositivi come nuovi. Non ci saranno investimenti iniziali, ma non si dovrà affrontare anche il problema svalutazione, che cresce con lo scorrere del tempo. Inoltre, ogni azienda potrà scaricare i vari costi come deduzioni, risparmiando ancora di più in sede di dichiarazione dei redditi.

Desk sharing e wrapping

Continua ad aumentare il numero di aziende che scelgono di puntare sul desk sharing. Di cosa si tratta? Stiamo facendo riferimento a un sistema che offre la possibilità di organizzare e suddividere le diverse postazioni di lavoro avendo alla base la condivisione delle varie scrivanie. In questo senso, quindi, si sta abbandonando sempre di più il vecchio modello organizzativo degli uffici, ovvero quello delle singole scrivanie.

Quindi, non c’è da stupirsi che i dipendenti non abbiano più un proprio spazio personale, ma in realtà ogni giorno la loro postazione può cambiare. La prenotazione dello spazio in cui lavorare è giornaliera, sfruttando degli specifici strumenti messi a disposizione dell’azienda. Poi, in base all’attività lavorativa che deve essere portata a termine, possono chiaramente indirizzarsi su una determinata area piuttosto che un’altra.

Abbattere costi e sprechi, ma un occhio di riguardo alla sostenibilità ambientale

Nel momento in cui si tratta di mettere mano ad un ufficio per rinnovarlo completamente, però, ci sono anche altri aspetti che entrano in gioco, come ad esempio la valutazione dei costi e degli sprechi. In tal senso, ecco che il wrapping si può considerare una tendenza sempre più utilizzata nei lavori di restyling. Anche in questo caso, proviamo a capire di cosa si tratta. Il wrapping è una tecnica che punta a rinnovare l’intero arredo di un ufficio, e non solo, basandosi sull’impiego di apposite pellicole adesive che hanno tonalità, ma anche design e stili differenti. in questo modo, è lo stile complessivo di un ufficio a cambiare, e invece i complementi d’arredo restano sempre gli stessi.

Si tratta di una sfida sempre più sentita a livello globale e la questione legata alla sostenibilità ambientale viene affrontata anche da tante aziende italiane. L’obiettivo è quello di rinnovare gli uffici cercando di rispettare l’ambiente circostante e, di conseguenza, individuare proposte e soluzioni che siano sempre più sostenibili. Tutto questo è possibile solo incentivando pratiche responsabili, sistemi di riciclaggio, tagliando i consumi eccessivi.