• Dom. Giu 13th, 2021

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Il valore inestimabile dell’oro: Roma protagonista dall’antichità ai giorni d’oggi

DiRedazione

Giu 3, 2021
oro

Un metallo più di altri, è considerato, da sempre, il più nobile ed importante al mondo: l’oro. Un elemento che accompagna la vita delle persone, ne impreziosisce la personalità, sinonimo di gioia e disperazione, infinite sono state le battaglie compiute per esso nella storia dell’umanità. La prima apparizione dell’oro viene fatta risalire ad oltre 5000 anni fa.

Eppure, nonostante l’elevata longevità, mantiene intatto il proprio fascino, in grado di abbagliare uomini e donne, grandi o piccini, risultando, a tutt’oggi, il metallo più ambito da qualsiasi persona. Questa magnificenza si rivelò, in tutto il suo splendore, durante l’epoca della civiltà romana, dove veniva impiegato anche per la coniazione di monete. Non è casuale, di conseguenza, che abbia calamitato su di sé le attenzioni di nazioni, potenti e singoli individui.

Oro, “metallo culto” la cui sacralità si tramanda di generazione in generazione

Roma, quindi, è stata la prima ad accorgersi dell’importanza dell’oro, delle sue straordinarie caratteristiche e della possibilità di essere utilizzato anche nella vita di tutti i giorni. Oggi, a differenza di allora, i cittadini romani possono accedere al mondo dell’oro in modo estremamente più semplice, sia per acquistare che vendere un bene prezioso, come si può evincere collegandosi a MvsGioielli.it. 

Indossare un metallo d’oro può infondere profondi benefici alla psiche dell’essere umano, perché trasmette calore e positività. L’oro, simbolo di perfezione e preziosità, una sorta di “metallo culto”, la cui sacralità viene tramandata di generazione in generazione sin dai tempi remoti e, probabilmente, proseguirà la propria magnificenza anche nei prossimi decenni.

Il peso specifico particolarmente contenuto (19 kg/dm3), ne consente una facilità di trasporto senza eguali. Basti pensare ad un lingotto di 1 kg, che si attesta attorno ad un valore di mercato di €. 50000, che risulta di dimensioni inferiori rispetto ad un iPhone e testimonia come sia particolarmente elevata la densità dell’oro. La leggerezza dell’oro, quindi, fa da contraltare a l’inestimabile valore economico che è in grado di offrire a chi lo possiede.

Grazie a due caratteristiche come duttilità e malleabilità, l’oro è estremamente semplice anche da poter lavorare. Questo aspetto si può evincere, facilmente, tramite un’oncia d’oro, che, nonostante pesi poco più di 30 grammi, consente di creare un filo oro di 5 micron lungo 80 km o una foglia d’oro in grado di coprire una superficie di quasi 10 metri quadrati.

La valenza dell’oro nella quotidianità di tutti i giorni

L’oro, però, è ampiamente utilizzato in svariati settori industriali. Uno di questi è l’ambito sanitario, Grazie alla sua biocompatibilità, risulta particolarmente prezioso nel campo medicale e delle nano-tecnologie per la cura di alcune malattie: le nano-particelle d’oro, infatti, consentirebbero di colpire unicamente le parti ammalate, oltre ad essere degli ottimi supporti nei test diagnostici immediati.

L’oro ha anche la peculiarità di essere forte e resiliente, come dimostra l’elevata resistenza all’ossidazione e corrosione, caratteristica che gli consente di trovare vasto impiego nel mondo del campo elettronico: sono molteplici i dispositivi tecnologici che utilizziamo quotidianamente, come ad esempio il-telefono cellulare o il tablet, che vengono lavorati ed ideati con la presenza dell’oro.

Il nobile metallo giallo viene largamente usato anche nel settore aeronautico ed aerospaziale.  dove, grazie alla propria conducibilità elettrica e termica, si ricorre ad esso per schermare e proteggere i vetri da radiazioni e fonti di calore. Per il medesimo motivo, anche la scienza ne fa ricorso: anche i vetri delle navicelle spaziali, infatti, sono schermate in oro.

Per quanto potremo continuare ad utilizzare l’oro, è un quesito che si pongono diversi esperti del settore, in quanto non è certamente un bene inesauribile: la domanda di oro è decisamente più elevata rispetto all’offerta. Questo dato lo rende ancora più prezioso, ma pone una questione centrale: aumentare l’offerta di oro grazie anche alla rigenerazione degli scarti.