• Gio. Ott 29th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Cosa fare se il bambino non si attacca al seno

DiRedazione

Ago 22, 2020

Arriva il bebè, una gioia incredibile che chi ha avuto la fortuna di provare non dimenticherà mai per tutta la vita. Quel tenero fagottino ha dell’incredibile, il miracolo della vita si rinnova ogni volta e ogni volta stupisce, intenerisce il cuore ma qualche volta porta anche qualche problema e preoccupazione, Ad esempio, se non si attacca al seno…

Perché il bambino non si attacca al seno

I bambini hanno un istinto innato, nessuno ha mai potuto insegnarglielo, arriva dal DNA perché è un atto indispensabile per la vita e la crescita: la suzione.

Questo movimento coordinato di lingua e bocca è ciò che serve al bambino per assumere l’alimento che lo accompagnerà nella crescita nei primi mesi di vita, il latte, che sia materno o artificiale.

Il bambino ha l’istinto di fare un movimento “a onda” con lingua e bocca che è esattamente il metodo corretto per assumere il latte materno dal seno, il modo più efficace.

Non c’è bambino che non nasca con questo istinto innato, deve soltanto affinare il sistema per alimentarsi ma i meccanismi ci sono, sempre. Se il bambino non si attacca al seno non è perché non ne è capace ma per altri motivi che andiamo a vedere.

La preoccupazione se non si attacca al seno 

Soprattutto se si tratta del primo figlio, una serie di interrogativi si affacciano alla mente delle mamme: intanto l’incertezza personale, ovvia, più che comprensibile, con i timori di non essere capace di fare la mamma, una sciocchezza!

Non è facile fare la mamma ma la natura ha pensato anche a questo: l’istinto materno è a sua volta innato, nessuna donna ne è priva, piuttosto ci sono dinne che lo esprimono con maggiore facilità e spontaneità, naturalezza e altre che fanno più difficoltà, ma nessuna mamma è incapace.

Le preoccupazioni, quindi, non hanno ragione di essere, rispetto all’incapacità di allattare, è un atto naturale ed istintivo sia da parte del bambino, come usufruitore del latte materno, sia della mamma come “fornitrice del latte”.

Perché il bambino non si attacca?

Talvolta si assiste ad una difficoltà del bambino di attaccarsi al seno quando è avvenuta una nascita prematura, perché il bambino è ancora troppo piccolo e debole e non ha la capacità fisica di succhiare, quindi non si attacca nemmeno.

Altre possibili cause del mancato attaccamento al seno è una malformazione del palato, che può risolversi anche spontaneamente nei primi mesi oppure un trauma da parto.

Se non ci sono particolari problemi, il bambino tenderà ad attaccarsi al seno, piuttosto possono esserci problemi al capezzolo che rendono difficile al bambino l’azione della suzione per cui il bambino rinuncia.

Come fare se il bambino non si attacca

Come accennato, non tutti i capezzoli sono perfetti e idonei all’attaccamento al seno; questo naturalmente non significa che la Donna, la Mamma debba sentirsi in colpa o inadeguata, al contrario, occorre, in questo caso, prendere consapevolezza che non tutte le persone sono uguali.

C’è chi ha il naso aquilino e chi un naso perfetto alla francese, cosa vuole dire?  significa forse che chi ha un naso imperfetto vale meno di un altro? Si deve sviluppare un senso di colpa per via di un naso con caratteristiche diverse dalla maggior parte delle persone?

Anche quando i capezzoli non sono perfettamente idonei all’allattamento, è possibile tentare con particolari manipolazioni o massaggi che possono essere utili per migliorare la situazione e facilitare l’attaccamento al seno. E’ anche possibile pensare ad un intervento chirurgico ma, evidentemente, questo può avere un senso per le maternità successive eventuali.

Altri sistemi per facilitare l’allattamento al seno

Talvolta il bambino non si attacca perché non apre a sufficienza la bocca, quindi non accogliendo il capezzolo. la suzione avviene ma dall’esterno e quindi in maniera inefficace, per cui il bambino si distacca quasi subito.

Accostando il bambino al capezzolo e contemporaneamente inserendo il dito indice sull’angolo della bocca del neonato, si induce l’apertura della bocca e il capezzolo si verrà a trovare nella sua bocca dando il via alla suzione efficace.

Talvolta il bambino si addormenta appena attaccato al seno e non succhia. L’attaccamento al seno, di conseguenza non avviene. In questi casi è opportuno causare il risveglio del bambino solleticandogli il piedino. Svegliandosi riprenderà la suzione e l’attaccamento al seno è decisamente più agevole.