• Gio. Set 24th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Come scegliere la meta di un viaggio

DiRedazione

Ago 27, 2020
viaggio

Scegliere la meta di un viaggio è  tra le decisioni più ardue che il protagonista dell’avventura deve fare. Ogni luogo deve infatti rappresentare qualcosa di speciale per il turista, un momento, un’emozione, una fase della sua vita. Le mete non si scelgono a cuor leggero, anche perché passare molto tempo lontano da casa potrebbe richiedere l’esigenza di creare la situazione ideale nel posto ideale. Vediamo però quali sono i fattori che entrano in gioco quando decidi di fare la tua valigia e partire verso luoghi inesplorati.

La questione economica

Prima di volare con la fantasia vedi se il tuo portafogli può assecondare i sogni. In fondo senza soldi non puoi ambire a certi posti, che, diciamocela tutta, richiedono una buona solita economica.

Anziché fissarti dunque subito con un luogo, che poi allo stato dei fatti non puoi viverti come si deve perché non hai abbastanza cash, stabilisci un budget.  In base a quello  che intendi mettere a disposizione del tuo viaggio, potrai propendere per un luogo piuttosto che un altro, riservando magari un viaggio verso una meta speciale quando il conto in banca te lo permetterà.

Quanto tempo intendi restare fuori?

Una meta lontana e ricca di risorse da esplorare può richiedere molto tempo a disposizione per visitare tutto. Ti conviene dunque scegliere la meta in base a quanti giorni intendi destinare al tuo viaggio.

Se puoi permetterti solo un weekend, tanto per fare un esempio, non ha senso volare dall’altro capo del mondo. Se invece hai una settimana e più a disposizione,  ti conviene approfittare per una di quelle mete stuzzicanti che piace molto agli avventurieri.

Valuta la stagione

Prima di mettere lo zaino in spalla e partire all’avventura, informati sul clima che potrai incontrare lungo il tuo percorso. Scegliere ad esempio un luogo di mare non è il massimo durante l’inverno, a meno che non si tratti di un’isola dove il freddo non arriva mai.

Anche gli esperti di turismo consigliano sempre di viversi un posto specifico quando si trova nella sua stagione migliore. Il Giappone, ad esempio, è bellissimo durante il periodo della fioritura dei ciliegi. Ovviamente è anche importante tener conto dei propri gusti. In fondo ci sono molte persone che amano stare sul bagnasciuga d’inverno, o di visitare la montagna quando la neve ormai si è sciolta. Sempre a proposito di stagione e di organizzazione generale, se non riesci a prendere una decisione da solo, puoi affidarti alle agenzie di viaggio.

Le agenzie sanno bene quali sono i momenti più opportuni per una meta piuttosto che per un’altra, per cui ti proporranno solo i pacchetti adatti al periodo in cui vuoi partire. In alternativa puoi sempre organizzare tutto da solo, prendendo in autonomia contatti con strutture in cui pernottare e servizi vari anche a distanza.

Viaggiare da soli o in compagnia?

La meta di un viaggio cambia anche se decidi di partire da solo o in compagnia. Un viaggio solitario ti consente di prendere ogni decisione pensando esclusivamente a te. Se invece ti sposti in compagnia dovrai prendere in considerazione anche le necessità altrui. Ora, a seconda che tu sia o meno un tipo accomodante e che si adatta agli altri, sarà opportuno decidere in largo anticipo se fare tutto per sé o sacrificarsi per non restare soli.