• Gio. Ott 29th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Come sbiancare i denti in sicurezza

DiRedazione

Ott 1, 2020
denti

Quali sono le diverse tecniche per sbiancare i denti in sicurezza? Avere un sorriso brillante è il sogno di pressoché qualunque tipologia di persona, a prescindere da sesso, età e occupazione. Ancor prima della parola infatti, il sorriso permette di conquistare e ammaliare un interlocutore, catturando la sua attenzione.

Mantenere una dentatura bianca però, è tutt’altro che semplice. Caffè, sigarette, tè o vino rosso possono essere solo alcuni dei fattori che determinano quel colore tendente all’avorio o addirittura vere e proprie macchie sui nostri denti. Se evitare del tutto queste bevande o abitudini è praticamente impossibile per molti, esistono dei metodi per contrastare il cambiamento dell’aspetto naturale del nostro smalto.

Sbiancare i denti in sicurezza: preservare lo smalto deve essere una priorità assoluta

A questo punto però, sorge un altro problema: quale metodologia utilizzare per non rischiare di rovinare lo smalto? In questo articolo affronteremo queste tecniche, con un occhio di riguardo all’integrità dei denti.

Al di là delle singole procedure, consigliamo comunque di rivolgersi al proprio dentista di fiducia. In questo modo infatti, è possibile evitare a priori potenziali guai. Come appare piuttosto logico, il professionista probabilmente spingerà per un trattamento sbiancante. Questa idea, seppur sicura, ha un costo solitamente elevato.

Di seguito dunque, presentiamo alcune valide alternative che permettono di sbiancare i denti in sicurezza.

Dentifricio apposito

Un dentifricio sbiancante può costituire un buon modo per cercare di prevenire l’ingiallimento e poco più (qui una lista dei migliori dentifrici sbiancanti). Nonostante le promesse altisonanti delle confezioni infatti, i prodotti in questione hanno generalmente poca efficacia.

C’è da considerare il fatto che, non essendovi alcuna controindicazione al riguardo, visto i costi poco elevati e il fatto che, male che vada, tali dentifrici hanno comunque un’azione detergente, vale la pena provarli. Come appare piuttosto evidente, è buona regola affidarsi a prodotti di qualità e non sottomarche sconosciute di dubbia provenienza.

Strisce sbiancanti

Le strisce sbiancanti sono un’altra tipologia di prodotto che permette di sbiancare i denti in sicurezza. Note anche come “white stripes”, esse sono facilmente reperibili nei supermercati o in farmacia. Si tratta di rettangoli, solitamente realizzati in polietilene, materiale plastico e facilmente adattabile all’arcata dentale. La parte delle strisce che va a contatto con lo smalto presenta dei prodotti in grado di contrastare l’ingiallimento e di rimuovere eventuali macchie.

Sia in ottica sicurezza che risultati ottenuti, vanno ovviamente scelte white stripes di marca e non sottoprodotti. Questi infatti, potenzialmente potrebbero essere troppo aggressivi e dunque nel lungo termine arrecare danno indebolendo la parte esterna che protegge il vostro dente.

Sistemi di sbiancamento denti laser

Questa soluzione, fino a poco tempo fa esclusivamente riservata a studi odontoiatrici, è oggi potenzialmente alla portata di tutti. La tecnologia infatti, ha portato il laser a casa, con prezzi più o meno accessibili.

Questa particolare tecnica prevede l’applicazione di un gel apposito sui denti che poi, grazie a un raggio laser, va a interagire con lo smalto eliminando ogni qualsivoglia macchia o ingiallimento.

Metodi casalinghi

Infine, concludiamo il discorso su come sbiancare i denti in sicurezza, andando ad analizzare le soluzioni casalinghe. In tal senso va fatta grande attenzione: anche se si tende a considerare i “rimedi della nonna” come meno pericolosi, non è detto che siano del tutto privi di rischi.

In questo senso infatti, vengono usati prodotti come bicarbonato di sodio e limone. Seppur si tratti di soluzioni economiche, queste tecniche sono potenzialmente piuttosto aggressive e dunque vanno gestite con grande cautela. Meno aggressiva, ma blanda nel suo agire, è la foglia di salvia. Questa ha la molteplice azione di sbiancare, contrastare la placca, lenire il dolore delle gengive infiammate. Infatti esistono sul mercato dentifrici che presentano i suoi principi attivi.