• Gio. Ott 29th, 2020

Il Vostro

La fonte autorevole in news e approfondimenti

Cicoria, proprietà, usi e consigli

DiRedazione

Ago 22, 2020

Una verdura, semplice e ampiamente diffusa, a basso costo che era parecchio consumata dalle persone che oggi non sono più giovani e il cui utilizzo si è un po’  affievolito, peccato perché ha molte proprietà ed apporta tanti benefici all’organismo, meriterebbe una riconsiderazione a partire da coloro che tengono al proprio corpo e desiderano seguire una sana alimentazione. Parliamo della Cicoria.

Cos’è la Cicoria

La Chihorium Intybus è una pianta perenne, in origine nord Africana ma rapidamente diffusa in Europa, Asia, Sud est della Russia, in Cina e Giappone ma i Nord Americani la considerano autoctona. Conosciuta per i benefici che dà a fegato e cistifellea, fin dall’epoca napoleonica era usata come surrogato del caffè e sotto questo aspetto è stata usata anche nel periodo della seconda guerra mondiale in cui trovare il Caffè era quasi impossibile e se lo si trovava al mercato nero il prezzo era proibitivo.

La Cicoria seccata è stata anche usata al posto del tabacco per formare sigarette, sempre nei momenti difficili, forse anche con minore nocività. La Cicoria è stimolante del Sistema Nervoso, aumenta le capacità mentali e la concentrazione, è antagonista del sonno e combatte l’astenia, stimola il Pancreas quindi migliora decisamente la digestione e abbassa i livelli di glicemia e colesterolo, un vero toccasana per l’organismo.

La Cicoria produce fiori di colore azzurro pallido simili a margherite che crescono sugli steli più duri e il suo sapore è amaro, non da tutti gradito, sebbene attenuabile con alcuni accorgimenti di cottura.

Proprietà Cicoria

Molte le sostanze benefiche e utili che sono contenute nella Cicoria, tra le quali:

  • Viatmine C, K, P e del gruppo B. La vitamina C è maggiormente concentrata nella radice.
  • Inulina
  • Tannini (che danno il gusto amaro)
  • Cicorina e acido cicorico
  • Amidi
  • Protidi
  • Molti Sali Minerali

Benefici della Cicoria

Il Tannino ha azione astringente, tonica, disintossicante e lievemente antibiotica. I principali benefici della Cicoria si esplicano nella prevenzione di problemi digestivi, nel contrasto all’enterocolite, della Gastrite e delle Emorroidi ma è anche utile contro l’emicrania, l’Acne, l’Anoressia , la foruncolosi e le infezioni dell’apparato urinario

In generale si può dire che la Cicoria disintossica l’organismo e regola il metabolismo, risultando utile in qualsiasi circostanza entrando come prima scelta in un’alimentazione sana ed equilibrata ma anche parecchio utile nelle diete dimagranti.

Oltre che consumata in occasione dei pasti puoi usare la Cicoria per preparare un’utile tisana, mettendo due cucchiai di Cicoria essiccata in 1 litro d’acqua bollente lasciando raffreddare per 15 minuti. Infine filtra e bevi nel corso della giornata.

La Cicoria è controindicata nel caso di calcolosi e nel corso della gravidanza e nell’allattamento.

Molte persone chiamano erroneamente “Cicoria dei prati” quell’erba dalle foglie lanceolate che cresce spontaneamente nei campi anche incolti e che produce un fiore giallo. Già la radicale differenza tra i fiori azzurri della Cicoria e il fiore giallo di tale erba indica chiaramente che non è la stessa cosa.

Quella con il fiore Giallo, la “Cicoria dei prati”, in realtà è il Tarassaco, un’altra erba che ha anche buone proprietà ma non è la Cicoria. Per attenuare un po’ il sapore amaro si può mettere a cuocere la Cicoria quando l’acqua già bolle e aggiungere il sale a fine cottura. L’aggiunta di qualche goccia di aceto in cottura può anche essere d’aiuto.